Referente: dott.ssa Catia Bartolini;

Sede: Fabro Scalo P.le Ferruccio Parri n° 6; Telefono: 0763/530585      334/6240831

La Casa di Quartiere “La meglio gioventù” è una struttura semiresidenziale, che rientra funzionalmente nella rete dei servizi rivolti alle persone anziane previsti dal Piano Sociale Regionale e dal Piano di Zona. E’ un servizio di accoglienza diurno rivolto a persone anziane autosufficienti, che abbiano compiuto i 65 anni di età, che vivono sole o con familiari che non possono occuparsi di loro durante il giorno, o che necessitano di vivere esperienze di tipo collettivo e di integrazione in contesti più ampi della loro abitazione.
La Casa di Quartiere si trova a Fabro Scalo in una struttura di nuova costruzione di circa 220 mq di proprietà del Comune di Fabro, situata in prossimità di un parco pubblico, facilmente raggiungibile e ben inserita all’interno del contesto urbano.
Nasce per soddisfare i nuovi bisogni che derivano in misura prevalente dall’invecchiamento della popolazione e dalla trasformazione della famiglia tradizionale.
La Casa di Quartiere si configura come uno spazio accogliente per socializzare, superare i rischi di emarginazione, e solitudine.
Il Centro garantisce un’assistenza globale dell’anziano, sulla base di piani di lavoro individualizzati si mira ad ottenere la migliore qualità di vita possibile.

FINALITÀ E OBIETTIVI:
La Casa di Quartiere si prefigge l’obiettivo di supportare l’anziano nelle attività quotidiane, mediante l’offerta di prestazioni socio-assistenziali e di animazione, al fine di evitare o comunque ritardare l’invio dell’anziano presso strutture di carattere residenziale, mantenendo il più a lungo possibile la persona all’interno del proprio contesto familiare.
Nell’età anziana, infatti, anche quando c’è autosufficienza, c’è comunque una fragilità che va accompagnata e non sempre la rete familiare riesce a farlo.
La Casa di Quartiere si costituisce inoltre come servizio che persegue una politica di “benessere sociale” verso gli anziani e il territorio:
-attivando processi di rete con tutti i possibili soggetti (il singolo cittadino, i Comuni, la ASL, i medici di medicina generale, le Associazioni culturali, sportive e di volontariato, ecc….);
-favorendo la vita di relazione ed alleviando le condizioni di solitudine e di isolamento realizzando all’interno del centro attività sociali, culturali, sportive e ricreative;
-sostenendo e incentivando sul territorio la nascita di iniziative di promozione sociale e culturale.
La Casa di Quartiere “La meglio gioventù” si prefigge come obiettivo generale quello di salvaguardare il benessere degli utenti, la loro salute psico-fisica e la loro autonomia.
Gli obiettivi specifici sono i seguenti:
– favorire la permanenza dell’anziano nel contesto sociale e familiare di appartenenza e condividere con la famiglia il carico assistenziale;
– offrire un’assistenza globale personalizzata in base alle esigenze degli ospiti;
– finalizzare le azioni assistenziali al mantenimento delle abilità dell’anziano preservando l’autosufficienza il più a lungo possibile;
– offrire un ambiente accogliente e stimolante che coinvolga gli anziani nella vita di comunità;
– promuovere i contatti con il territorio favorendo incontri con le associazioni e le organizzazioni di volontariato, al fine di recuperare la presenza “attiva e propositiva” della persona anziana;
– ridurre l’isolamento sociale;
– aumentare il grado di autostima nella persona anziana;
– individuare e stimolare le potenzialità inespresse;
– proporre percorsi di animazione-educazione ludici, ricreativi, laboratoriali ed artistici.

MODALITÀ DI GESTIONE: la struttura è del Comune di Fabro gestita in rapporto di concessione dalla Cooperativa Sociale Il Quadrifoglio. La Casa di Quartiere è stata autorizzata al funzionamento in data 22-11-2007.
ANNO DI ATTIVAZIONE: Gennaio 2008
DESTINATARI: Massimo 20 anziani autosufficienti
CALENDARIO DI APERTURA E ORARI: Il Centro è aperto tutto l’anno, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 17.00 escluse le festività infrasettimanali e con un massimo di tre settimane di chiusura nel corso dell’anno.
Le caratteristiche strutturali ed organizzative della Casa di Quartiere permettono e facilitano il coinvolgimento delle famiglie nella gestione del servizio e garantiscono un’ articolazione su orari flessibili per quanto attiene l’entrata e l’uscita.
L’anziano può frequentare il Centro per l’intera giornata o per una parte di essa. E’ possibile scegliere tra le seguenti opzioni:
8.00 / 17.00
8.00 / 12.00 (senza fruizione del pasto)
8.00 / 14.00
12.00 / 17.00
14.00/17.00
Sono previste aperture straordinarie in occasione di pranzi sociali, iniziative ricreative, feste ecc..
 

EQUIPE DI LAVORO:

2 animatori sociali;
1 cuoca;
1 addetta alle pulizie;
1 coordinatrice;
 
RIUNIONI:
1 riunione quindicinale fra gli operatori e il coordinatore

ATTIVITA’ E LABORATORI SPECIFICI:
Servizio di accoglienza
attività di cura e di assistenza alla persona
servizio pasti
attività laboratoriali di tipo artigianale ed artistico espressivo
musicoterapica
attività motorie
assistenza socio-psicologica
attività ricreative e di socializzazione anche in collaborazione con le realtà del territorio
visite guidate
cineforum/lettura
aiuto alla corretta assunzione della terapia farmacologica
servizio di trasporto da e per il Centro (a pagamento e a richiesta)
SERVIZIO CIVILE: è prevista la presenza di volontari del servizio civile.