HOME > News > "Oltre i confini della pena". Quando il lavoro cambia i destini delle persone

"Oltre i confini della pena". Quando il lavoro cambia i destini delle persone

“Oltre i confini della pena”. È questo il nome dell’iniziativa in programma venerdì 23 febbraio, dalle 11.00 alle 13.00, presso l’aula docenti del Liceo Classico “F.Gualterio” di Orvieto dedicata al tema del reinserimento socio lavorativo per cittadini in esecuzioni penale esterna. L’evento offre un consuntivo del progetto “Sfide 2: una buona pratica di presa in carico multi professionale”, realizzato da un’Associazione Temporanea di Imprese costituita da tre cooperative sociali: Frontiera Lavoro di Perugia, Cultura e Lavoro di Terni e “Il Quadrifoglio” di Orvieto.
“Sfide 2”, finanziato da Regione Umbria e dal Fondo Sociale Europeo, iniziato nel 2016, ha inteso perseguire l’obiettivo di facilitare l’accesso al mercato del lavoro di ottanta persone in esecuzione penale esterna, orientandone la collocazione verso opportunità occupazionali così da fornire garanzie di stabilità e continuità, anche oltre il termine di esecuzione della pena. Sull’efficacia di questi percorsi di reinserimento lavorativo tramite tirocini guidati in contesti produttivi risulta perentoria la percentuale di recidiva: solo il 2,8% dei detenuti che hanno avviato tirocini guidati torna a delinquere mentre il mancato accesso ai percorsi di inserimento lavorativo fa salire la percentuale al 27%.
L’evento si aprirà con i saluti del Sindaco Giuseppe Germani, della Dirigente Istituto di Istruzione Superiore Artistica, Classica e Professionale Gabriella Struzzi e del presidente della Coop.Soc.”Il Quadrifoglio Andrea Massino per poi proseguire con la proiezione del documentario “Oltre i confini della pena” prodotto dalle tre cooperative artefici del progetto. Sono poi previsti gli interventi del responsabile del progetto per la Coop. Soc. “Il Quadrifoglio” Maurizio Tomasselli, della dott.ssa Nicla Restivo (Responsabile Ufficio di Sorveglianza di Spoleto), dell’Avv. Cristina Croce (Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Orvieto), Dell’Ass.Sociale Carla Fusco (Referente del Servizio di Accompagnamento al Lavoro del Comune di Orvieto) e degli studenti del Liceo in merito alla loro esperienza di alternanza scuola-lavoro con l’Istituto di Custodia Attenuata di Orvieto.
Saranno inoltre presenti e interverranno al dibattito imprenditori, orvietani e non, e tirocinanti destinatari delle azioni del progetto “Sfide 2”, rappresentanti delle Associazioni di Volontariato, del Privato Sociale e della Scuola. Il progetto, “Sfide 2” prevede infine con un evento conclusivo a Perugia, a Palazzo Cesaroni, venerdì 23 marzo.